Capaci. Rifiuti: operai non pagati, raccolta ferma da una settimana

Questo articolo può essere liberamente commentato senza necessità di registrazione al sito. Il commento rappresenta il punto di vista dell'utente. Il sistema memorizza l’indirizzo IP per identificare il dispositivo dal quale è stato inviato il commento. L'IP e gli altri dati non saranno mai divulgati a terzi tranne alle autorità competenti in caso di violazioni. La redazione di Tele Occidente si riserva la facoltà di approvare il commento: non sarà pubblicato quando istighi all’odio o alla violenza; sia lesivo nei confronti di persone, istituzioni, aziende, religioni; possa arrecare danno a minori di età; contenga dati personali di terzi; utilizzi impropriamente il mezzo per promuovere iniziative e/o attività commerciali. Inserendo un commento l'utente dichiara di accettare queste condizioni.

2 Responses

  1. antonino argento ha detto:

    Come al solito le colpe vengono attribuite agli altri: il Comune all’ATO e l’ATO al Comune. Ma il Comune di Capaci, come può incentivare il pagamento della TARI se ciclicamente l’ immondizia non viene raccolta. La cosiddetta differenziata poi…. dovrebbe essere tutto pulito, invece, non esistono più i cassonetti e l’immondizi e tutta riversa nelle strade.E’ uno schifo.

  2. accardi giuseppe ha detto:

    hanno tutti ragione, quelli che pagano le conseguense sono i cittadini che pagano,il solito scaric
    a barile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *