Mer. Gen 22nd, 2020

San Giuseppe Jato. Salgono a tre i candidati a sindaco

Gianfranco Giacona in corsa per la carica di sindaco a San Giuseppe Jato. Quarantotto anni, assistente di laboratorio informatico, il suo nome circolava fra i possibili candidati da circa un mese. Giacona, con un passato in Forza Italia ed Mpa, riveste attualmente il ruolo di consigliere comunale d’opposizione. Senza più tessere di partito, guiderà adesso una lista civica. La candidatura nasce, infatti, in seno al comitato civico “Insieme è possibile”, formatosi a fine febbraio con esponenti di diverse aree politiche e culturali jatine. Le parole d’ordine, sottoscritte dal gruppo nella “Carta di Jato” sono: “benessere e interesse della comunità”; “autorevolezza delle istituzioni”; “giustizia sociale” e “confronto”. Fra i principali sponsor di Giacona c’è l’ex presidente del consiglio comunale Alessandro Costanza. “Il nostro progetto – spiega il candidato – è nato con l’obiettivo primario di avviare un nuovo percorso politico-amministrativo finalizzato a garantire il pieno rilancio del nostro paese. Auspico che attorno a questo nostro progetto possa registrarsi nei prossimi giorni una condivisione più ampia da parte di altri cittadini, nell’intento comune di promuovere, in piena sinergia, un serio e concreto programma di rilancio per il nostro amato paese”. Giacona, dal 2004 al 2006, ricoprì la carica di assessore durante la prima sindacatura di Giuseppe Siviglia, che quest’anno sarà invece suo avversario. L’ex sindaco forzista ora indipendente, da tempo ha, infatti annunciato la sua terza candidatura. Che arriva dopo il quinquennio in cui a ricoprire la carica di sindaco è stato invece Davide Licari, che non si ricandiderà. Il sindaco uscente del centrosinistra, proprio nei giorni scorsi, ha reso nota la sua “sofferta decisione dettata prevalentemente da una scelta personale e solo in parte politica”.Ma a lavoro ci sono in paese almeno altri tre gruppi politici che potrebbero esprimere nuove candidature. Due proprio nell’area di centrosinistra ed un’altra nel centrodestra. Sul nome della trentaseienne Antonella Abruzzo, attuale assessore al Comune San Cipirello, sembra –infatti- voler puntare il gruppo guidato dall’ex assessore provinciale Totò Alamia. Mentre una fetta del Pd, che fa invece capo all’ex consigliere provinciale Francesco Miceli, sta lavorando alla candidatura della trentanovenne avvocato Romina Lupo. Sembra, infatti, tramontata l’ipotesi delle primarie. E nelle prossime ore potrebbe inoltre arrivare l’ufficializzazione della candidatura di Rosario Agostaro, 49 anni ex vicesindaco, già in corsa nel 2012. Anno in cui si piazzò terzo. Fra i consiglieri candidati nella sua lista figurava allora anche Abruzzo, che adesso potrebbe diventare una delle avversarie nell’affollata corsa alla carica di sindaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.