Ven. Nov 22nd, 2019

Calcio a 5. Il Monreale torna al successo contro il Mistral Carini – Video

Il Monreale si sbarazza senza troppe difficoltà del Mistral Carini e rialza la testa dopo la bruciante sconfitta di una settimana fa, quando era caduto in casa del Villaurea. Sabato al centro sportivo Florio di Aquino i ragazzi di mister Madonia non hanno avuto difficoltà a piegare la resistenza della squadra carinese, formazione che si è rivelata fragile, contro la quale il Monreale, ancora una volta imbottito di giovani, ha saputo affondare la lama del suo coltello, andando in gol ben otto volte. 8-2, infatti, il punteggio di una partita che non è stata mai in discussione e che solo per pochi minuti nel secondo tempo, quando i biancazzurri hanno alzato un attimo il piede dall’acceleratore, ha visto il Mistral venire fuori e segnare due reti. Ma è stato il classico fuoco di paglia: il Monreale si è ripreso presto in mano il comando del gioco e per i carinesi si è fatta notte fonda. Per i normanni le note più liete arrivano ancora una volta dal vivaio con le ottime prove di Dario Tarallo, Claudio Giammona e soprattutto di Davide Fanara, autore di due gol che hanno dato un indirizzo preciso alla partita. Ma sabato tutta la squadra ha risposto nel migliore dei modi: da capitan Massimo Lanza al bomber Marco Casamento, che ha segnato tre gol, a Tony Gumina e Pietro Costantino, che hanno completato il tabellino ed hanno contribuito a rendere più rotondo il punteggio. In settimana si conosceranno le decisioni della Corte di giustizia territoriale, che esaminerà il ricorso presentato dal Monreale finalizzato a mitigare le pesanti squalifiche inflitte dal giudice sportivo. Poi sabato prossimo ci sarà da affrontare la difficile trasferta di Trabia. Il Monreale, frattanto, fa appieno il suo dovere e mette un altro mattone nella costruzione del suo piccolo-grande sogno

GUARDA IL VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.