Lun. Lug 22nd, 2019

Guerra in Libia, caccia militari alla base di Trapani – Birgi

Arrivano altri quattro aerei caccia alla base militare di Trapani Birgi, in aggiunta ai velivoli già a disposizione. Lo ha deciso il Ministero della difesa italiana dopo l’avvio delle operazioni militari decise dalle nazioni unite in Libia su richiesta del governo locale, dopo il tentativo dell’Isis di penetrare nell’ex paese di Gheddafi è tenuta sotto controllo dalle forze internazionali. L’Italia dunque si unisce a Francia, Usa e Inghilterra anche se non parteciperà –almeno in questa fase- a raid aerei. I caccia militari dislocati a Trapani a supporto provengono dal 51esimo stormo di stanza a Treviso. Non sono in assetto da bombardamento ma solo con l’armamento difensivo. Il compito dei ‘Ghibli’ (come sono chiamati in gergo militare questi aerei) è solo quello di supporto a missioni di informazione essendo dotato di potenti telecamere ed essendo più veloce degli aerei senza pilota fino ad ora utilizzati per le ricognizioni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.