Mar. Lug 16th, 2019

Il Comune di Carini verso il dissesto? Situazione spinosa

La notizia era nell’aria da qualche settimana ma il consigliere comunale Luca Senapa ha accelerato i tempi di diffusione rendendo noto, attraverso il suo profilo Facebook, il paventato fallimento del Comune di Carini. A giorni infatti potrebbe essere dichiarato il dissesto finanziario anche se il sindaco Giovì Monteleone non si pronuncia limitandosi ad affermare: «chiarirò la situazione ai miei concittadini soltanto quando riceverò dagli uffici una dettagliata documentazione, niente fughe in avanti». Dello stesso avviso il presidente dell’assise civica Pietro Mannino. Pure il Movimento 5 Stelle che siede in opposizione, preferisce al momento non rilasciare dichiarazioni, anche perché –spiega il consigliere Ambrogio Conigliaro- avevamo già concordato con il presidente Mannino di diffondere un comunicato ufficiale sulla questione condiviso da tutta l’assise». «Stiamo valutando la situazione –si limita invece a dire Gianfranco Lo Piccolo, coordinatore dei gruppi di minoranza “Carini pulita” e PDR- ci esprimeremo nei prossimi giorni». Il locale circolo del Partito Democratico annuncia «un’assemblea pubblica da concordare con le altre forze della maggioranza al fine di trovare le migliori soluzioni per la salvaguardia dell’ente, dei lavoratori con particolare riferimento ai precari e dei cittadini carinesi». La questione è davvero spinosa, i revisori dei conti avrebbero espresso per ben due volte parere negativo al bilancio. Tra le principali motivazioni: lo sforamento del patto di stabilità e le uscite che sarebbero maggiori rispetto alle entrate e che avrebbero prodotto troppi debiti. «Tra il bilancio preventivo e quello consuntivo 2015 mancherebbero cinque milioni di euro –ha spiegato nel suo video il consigliere de “L’altra Carini” Luca Senapa-. In questa situazione è impossibile approvare lo strumento finanziario. Purtroppo non c’è alternativa, adesso si ripartirà da zero ma i tempi saranno brutti. Invito i cittadini a collaborare. La vecchia politica è finita, siamo dei ragazzi che vogliono raccontare la verità e restituire dignità alla città di Carini». Senapa smentisce infine le voci su un possibile taglio al personale precario. Insomma se dovesse essere approvato il dissesto, arriveranno dei commissari statali che si occuperanno di azzerare i debiti e di far ripartire la macchina amministrativa entro cinque anni. Mentre la Corte dei Conti farà chiarezza sulle cause del fallimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.