Gio. Set 19th, 2019

Isola delle Femmine. Sconti sulla Tari, baratto amministrativo, dehors: ecco tutte le novità

Una seduta del consiglio comunale caratterizzata da un clima di collaborazione tra maggioranza e opposizione, quella che si è tenuta ieri pomeriggio ad Isola delle Femmine.
Entrambi gli schieramenti hanno votato all’unanimità quasi tutti provvedimenti all’ordine del giorno.

Via libera agli sconti sulla Tari per i cittadini e le attività commerciali che fanno la differenziata e portano i rifiuti nell’isola ecologica. Si potrà ottenere una riduzione fino al 100% sulla parte variabile della tassa, in base al peso della spazzatura. Il regolamento entrerà in vigore dal primo aprile e gli sconti verranno applicati sulla Tari nel 2017. Per partecipare è necessario fare una differenziata di qualità: ovvero non verranno accettati sacchetti che contengono spazzatura di varie tipologie.
Approvato pure un emendamento che dimezza la quantità di spazzatura ai fini dell’ottenimento della riduzione, per i nuclei familiari formati da due persone. Per fare un esempio: per ottenere il 40% di sconto, basterà portare 150 kg di rifiuti e non 300 kg così come previsto per le famiglie più numerose.
Per chi smaltisce l’amianto, è previsto un bonus del 50% fino a 1.000 euro.

Approvato inoltre il regolamento del baratto amministrativo. Le famiglie con reddito massimo di 8.500 euro, potranno pagare i tributi svolgendo lavori socialmente utili per il comune. Si potrà ottenere così uno sconto fino a 900 euro sulle tasse.

Disco verde pure al regolamento per i dehors degli esercizi commerciali che vendono alimenti e bevande. La novità più importante riguarda l’avvio di nuove attività: la S.C.I.A., da ora in poi, sarà rilasciata solamente a coloro che sono in regola con il pagamento dei tributi comunali.
Via libera ancora al regolamento per la gestione della villa confiscata alla mafia che si trova sul lungomare: sarà affidata attraverso una procedura trasparente.
Rinviata invece la discussione sul regolamento che riguarda il compostaggio domestico.

Gli animi si sono surriscaldati invece durante l’approvazione delle misure correttive richieste dalla Corte dei conti, in merito al rendiconto 2013, votate solamente della maggioranza. Fra le novità introdotte: potenziata la riscossione dei tributi, la lotta all’evasione e istituita la compensazione. Secondo il gruppo di minoranza del Pdr, guidato da Orazio Nevoloso “la spesa corrente è tornata a crescere dopo il periodo commissariale. Non siamo d’accordo inoltre sul fatto di non aver destinato nemmeno un euro per i contenziosi. In caso di sconfitta per il comune sui procedimenti in corso, si rischierebbe di andare in dissesto per pagare queste somme fuori bilancio. Abbiamo approvato invece – conclude Nevoloso – tutti i provvedimenti che riguardano la raccolta differenziata perchè siamo assolutamente favorevoli a premiare i cittadini virtuosi applicando sconti sulla Tari.”

Soddisfatto il presidente del consiglio Pietro Rappa: “esprimo gratitudine a tutti i consiglieri che superando le divisioni tra maggioranza e opposizione, hanno introdotto la tariffazione puntuale grazie alla differenziata. Invito adesso tutti gli esponenti dell’assise civica a sensibilizzare il maggior numero di famiglie a fare la differenziata e raggiungere l’obiettivo del 65% portando i rifiuti all’isola ecologica. Questo – conlude Rappa – ci consentirà di evitare l’ecotassa introdotta dalla Regione facendo risparmiare denaro ai cittadini.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.