Ven. Ago 23rd, 2019

Isola delle Femmine, in un mese raccolta differenziata oltre il 9%

Arrivano i primi dati sulla raccolta differenziata partita in maniera sperimentale ad Isola delle Femmine. Ad un mese dall’avvio del servizio il comune ha diffuso i primi numeri. I rifiuti prodotti sono 250 tonnellate. Di questi 223 sono finiti in discarica, mentre 14 tonnellate sono stati i rifiuti differenziati come plastica, cartone, ingombranti che sono stati conferiti nella piattaforma della ditta Sereco. 13 tonnellate di organico invece sono stati trasportati nella piattaforma della Sicilfert di Marsala, prodotti da 20 utenze commerciali e dai privati che hanno aderito all’iniziativa.
Nel giro di appena un mese di sperimentazione, si è passati dallo zero per cento con la gestione ATO, al 9,20 % di differenziata, con la gestione comunale. Il sindaco Stefano Bologna infatti da qualche tempo, considerando le continue e interminabili emergenze rifiuti ha deciso di affidarsi ad una ditta privata. Il primo cittadino parla di importante risultato e si dice ottimista per incrementare questa percentuale.

Intervista al sindaco Bologna:

aiello

2 thoughts on “Isola delle Femmine, in un mese raccolta differenziata oltre il 9%

  1. L’ATO all’inizio quando quasi tutti pagavano Isola compresa ogni settimana si raccoglievano circa 20 contenitori a settimana da 1100 l di solo organico la raccolta differenziata la faceva tutto il paese vennero distribuiti bidoni delle varie tipologie e ssacchetti a mai finire r lo spazzamento veniva fatto in ogni singola strada del comune…..ma prima il sindaco pagava…….questa campagna pubblicitaria dell’arrivo del nuovo sindaco che risolve i problemi è ridicola Cmq sempre a discapito degli operai che non percepiscono stipendio da Gennaio….sindaco cacci fuori i soldi che deve all’ATO alla posto di trovare soluzioni che raggirano il problema. Tutti bravi siamo …..e cominci a far pagare la Tari alle migliaia di persone del suo paese che la evadono.

  2. E poi perché non dice che non continua a pagare le fatture dell’ ATO i stipendi di gennaio per gli operai del suo paese sono stati pagati da Carini e Partinico gli operai devono ringraziare altri comuni e non Isola..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.