Mar. Ott 15th, 2019

Tombaroli profanano una sepoltura al cimitero di Isola delle Femmine

C’è sgomento ad Isola delle Femmine per l’incursione vandalica che la notte scorsa ha interessato la necropoli cittadina. 

I tombaroli in cerca di rame e metalli preziosi da poter rivendere al mercato nero sono entrati in azione a notte fonda, profanando anche una sepoltura.

Un’azione vile e dissacrante di cui si è accorto stamani il custode del cimitero, non appena entrato in servizio. 

I malviventi hanno fatto razzia di numerosi vasi in rame ed anche dei telai di sportelli in alluminio.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione, il sindaco Stefano Bologna e l’ufficiale sanitario dell’asp 6 Giuseppe Motisi che ha dovuto verificare lo stato della salma custodita nel feretro profanato. 

Il primo cittadino ha già firmato l’ordinanza per consentire la nuova tumulazione.

“E’ la prima volta che nel nostro paese si verificano fatti del genere all’interno del nostro cimitero – dice il sindaco Bologna- siamo disgustati e preoccupati. Nella nostra cittadina – prosegue – abbiamo installato diversi  impianti  di videosorveglianza, 10 telecamere  sono state collocate negli ultimi mesi per prevenire e episodi simili, e proprio ieri, due dispositivi, sono stati piazzati nell’isola ecologica per contrastare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti. Visti i fatti accaduti – conclude il sindaco Bologna – predisporrò da subito l’iter per inserire il nostro Campo Santo tra gli obiettivi sensibili da tutelare con servizi di videosorveglianza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.