Dom. Dic 15th, 2019

Controlli del territorio per il Ponte dell’Immacolata, 5 arresti

Nell’ambito dei controlli del territorio eseguiti dai Carabinieri per il ponte dell’Immacolata, sono state arrestate cinque persone per vari reati.

Per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti a Palermo, la pattuglia del Nucleo Operativo, della Compagnia Piazza Verdi, ha arrestato Onofrio Burrosi.

A seguito di una perquisizione domiciliare e personale, e’ stato trovato in possesso di 60 grammi di marijuana e 42 grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronte per essere spacciate al dettaglio, nonché di materiale per il confezionamento e della somma contante di 165 euro, ritenuta provento dell’illecita attività, il tutto sottoposto a sequestro.

Una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Olivuzza ha tratto in arresto per il reato “evasione” Salvatore Sottoposto agli arresti domiciliari per­­­­­ il reato di “rapina in concorso”, e’ stato aggirarsi a piedi nelle adiacenze della propria abitazione senza giustificato motivo.

Una pattuglia del Nucleo Radiomobile, invece, ha arrestato il ghanese BOTSIO Nanabayn, colpito da “revoca di decreto di sospensione di ordine di carcerazione” emesso dal Tribunale di Como, per il reato di “spendita di banconote false”.

Analogamente, i Carabinieri della Stazione Palermo Scalo, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Palermo a carico di Vincenzo Di Gregorio che deve espiare la pena di 9 mesi e giorni 29 di reclusione per il reato di “furto aggravato”.

infine, i militari della Compagnia di Termini Imerese, hanno eseguito un mandato d’arresto europeo nei confronti di MIHALACHE Florin Gabriel, cittadino rumeno responsabile di rapina aggravata, in concorso con un suo concittadino, commessa ai danni di una anziana donna in Romania.

I militari, sono riusciti ad individuarlo a Termini Imerese, con la collaborazione dei servizi di cooperazione internazionale di polizia che consentono lo scambio info-investigativo tra le forze di polizia di diversi Stati.

Il prevenuto si trovava all’interno di una abitazione nella parte bassa della città che condivideva con alcuni connazionali.

I carabinieri, avuta certezza che il cittadino rumeno si trovasse all’interno di quell’abitazione, hanno cinturato la zona ed hanno deciso fare irruzione all’interno.

Adesso e’ recluso presso la Casa Circondariale “Cavallacci”, in attesa delle procedure di l’estradizione.

IMG_5148.JPG

IMG_5147.JPG

IMG_5149.JPG

IMG_5150.JPG

IMG_5151.JPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.