Gio. Dic 12th, 2019

25 Novembre, Rifondazione Comunista ricorda Roberta Riina

Per evitare il rischio che si cada nel campo di una retorica poco utile, la giornata odierna internazionalmente dedicata al contrasto alla violenza di genere, deve ispirare profonde riflessioni sulle derive che la nostra cultura e la nostra società stanno prendendo.

Le cifre dell’orrore (centinaia sono le donne assassinate in Italia negli ultimi anni e, in generale, una donna su tre, nel mondo, è stata o è vittima di violenze fisiche o verbali, è stata o è maltrattata, percossa, abusata) sono il tragico segnale di una disfunzione sociale ben più ampia e seria, ovvero la persistenza di un patriarcato culturale e mentale che, ancora oggi, conduce alla mercificazione ed alla demonizzazione delle donne in quanto tali.

Il nostro impegno quotidiano si rivolge alla costruzione di una società fondata sull’uguaglianza, sul rispetto e sulla giustizia che può realizzarsi soltanto attraverso radicali cambiamenti culturali ed economici che ridiano dignità e pari diritti agli uomini e alle donne di tutto il mondo.

Il circolo “Peppino Impastato” di Partinico rivolge oggi il proprio pensiero a Roberta Riina, nostra concittadina assassinata il 18 ottobre del 2005, vittima di femminicidio.

Rimani aggiornato con le notizie di Partinico, iscriviti al nostro gruppo Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.