Mar. Ott 22nd, 2019

Ancora emergenza, domani tavolo tecnico

Non migliora la situazione sul fronte dei rifiuti nei comuni dell’Ato Palermo 1.

In alcuni centri il personale incrocia le braccia per protestare contro la mancata dotazione dei dispositivi individuali di protezione, la sanificazione dei mezzi e degli autoparchi.

La raccolta viene garantita solo nelle aree extraurbane, agli autocompattatori è infatti impossibile entrare nei centri abitati e la società non invia i gasoloni. Alcuni di questi mezzi sono guasti, per altri gli operai lamentano scarsa sicurezza. Dall’Ato fanno sapere che sono state già avviate le verifiche per accertare se i mezzi siano o meno idonei.

Ad esempio a Montelepre l’immondizia abbonda davanti all’Istituto comprensivo Giovanni XXIII e al plesso distaccato della materna. Una situazione paradossale dato che il Comune paga regolarmente il servizio all’Ato e perciò che il commissario straordinario Ignazio Portelli sottolinea: “deve essere attuata una diversità di trattamento tra chi garantisce le somme dovute e i paesi che invece continuano a non pagare. Non è possibile che il mio territorio sia sporco soltanto perché ci sono dei sindaci morosi”. Come Montelepre anche Giardinello è in regola con i pagamenti, anzi le amministrazioni dei due comuni starebbero provvedendo ad azzerare i debiti del passato.

Attualmente il paese più pulito sembra essere Cinisi grazie all’ordinanza del sindaco Giangiacomo Palazzolo che ha affidato il servizio all’Agesp. Gli amministratori di Isola delle Femmine e Borgetto hanno firmato il provvedimento per rivolgersi ad una ditta esterna. In quest’ultimo comune, domani alle ore 21.00 si riunirà il consiglio comunale in seduta straordinaria per discutere dell’emergenza igenico-sanitaria delle ultime settimane.

Attraverso i nostri microfoni il capogruppo di opposizione Giovanni Brusca aveva invitato a prendere parte all’assise civica, il commissario straordinario dell’Ato, Francesco Lombardo, che però non parteciperà perché, dichiara: “non rientra nelle mie funzioni, ma sono sempre disponibile a confrontarmi e ad incontrare nelle sedi opportune chi ne faccia richiesta, non mi sottraggo ai chiarimenti.”

Intanto domani alle ore 15.00 riunione nella sede di Cinisi tra vertici dell’Ato, sindaci, sindacati e funzionari degli uffici tecnico e finanziario, per affrontare la proposta di nuova gestione del servizio che prevede che siano gli enti locali a pagare gli autocompattatori a noleggio della ditta Ego-burgos, così come avviene per le discariche.

Inoltre il commissario straordinario aveva preparato una “convenzione di avvalimento” da sottopottore all’assemblea dei sindaci. In sostanza l’Ato rifiuti, darebbe la possibilità ai comuni di avvalersi direttamente del personale per il servizio di raccolta, delegandone il pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.