Mar. Ott 15th, 2019

Timbrava il cartellino al 118, ma poi andava a vendere scarpe

Una vera e propria truffa scoperta dai carabinieri di Palermo. Un autista del 118 addetto a trasportare farmaci a Palermo e provincia in realtà timbrava il cartellino, ma poi si recava a lavorare nel negozio di scarpe la cui titolare è la moglie.

Si tratta dell’autista soccorritore Fabio Brunetto di 43 anni in servizio alla Seus dal 2010. E’ stato bloccato in flagranza mentre era nel negozio che si trova in via Roma a Palermo. E’ stato beccato dopo giorni in cui i militari seguivano i suoi spostamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.