Mer. Gen 22nd, 2020

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO SU NUBIFRAGIO

<!– @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } –>

Trentanove strade esterne(per un totale di cento chilometri), delle quali diciassette danneggiate in maniera gravissima: l’ufficio tecnico comunale, nel corso del consiglio comunale urgente e starordinario tenutosi ieri sera all’aula consiliare, ha tracciato un bilancio, seppur provvisorio, dei danni al territorio castellammarese dopo il nubifragio di domenica scorsa(1 febbraio) che è costato la vita ad un uomo, rimasto intrappolato nella sua abitazione estiva, a causa dell’esondazione del fiume San Bartolomeo. Il resposabile del settore lavori pubblici, l’ingegnere Simone Cusumano, secondo una prima, sommaria stima, ha calcolato che solo per la messa in sicurezza delle strade, occorreranno circa 10 milioni di euro. “Abbiamo voluto aggiungere la nostra voce a quella dell’amministrazioen comunale -afferma il presidente del consiglio comunale Giuseppe Cruciata- e chiedere con forza alle competenti istituzioni, il riconoscimento dello stato di calamità naturale, al fine di poter risarcire, almeno in minima parte, le decine e decine di famiglie castellammaresi che hanno subito danni, e permettere di eseguire tutti quegli interventi che se non realizzati potrebbero portare a seri pericoli di incolumita’ pubblica”. Permangono, infatti alcune situazioni di pericolo tenute sotto controllo dall’amministrazione comunale: in diverse contrade vicine al centro, nelle zone interne di via Villa Galante, in prossimita’ della via Fugardi, a nord della via Marconi. Alla seduta straordinaria del consiglio comunale erano presenti anche il presidente della Provincia regionale di Trapani, Mimmo Turano, e l’assessore provinciale alla Protezione Civile, Baldassare Lauria. Hanno fatto pervenire i loro messaggi di sostegno all’amministrazione ed al consiglio comunale: il Senatore Antonio D’Alì, l’Onorevole Livio Marrocco, il Presidente del consiglio provinciale Peppe Poma,
il consigliere provinciale Piero Russo. Il consiglio comunale
ha votato all’unanimità (20 consiglieri) il suo sostegno alla richiesta, avanzata dal sindaco Marzio Bresciani, di riconoscimento dello stato di calamità naturale. “Ringrazio tutto il consiglio comunale per il senso di responsabilità nel votare all’unanimità l’ordine del giorno riguardante la richiesta di stato di calamità naturale al Governo nazionale e regionale, senza preoccuparsi delle appartenenze politiche -dice il sindaco Marzio Bresciani- Stiamo valutando le emergenze e, di fronte a problemi di sicurezza, non attenderemo. Abbiamo già ripistinatio la viabilità in molte zone e laddove occorrerà intervenire, ricorreremo anche alla cassa depositi e prestiti, pur rischiando di uscire dal patto di stabilità”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.