Sono otto le persone finite in manette nel corso dell’operazione della Direzione distrettuale Antimafia di Palermo che ha azzerato i vertici del mandamento mafioso di Porta Nuova, pronti a scatenare una faida dopo l’omicidio di Giuseppe Di Giacomo. Gli arresti sono scattati per Marcello Di Giacomo, 46 anni, Vittorio Emanuele Lipari, 53 anni, Onofrio Lipari detto Tony, 24 anni, Nunzio Milano, 55 anni, Stefano Comandè, 28 anni, Francesco Zizza, 32 anni, Salvatore Gioeli, 47 anni e Tommaso Lo Presti di 39. Dal carcere, l’ergastolano Giovanni Di Giacomo aveva dato …

leggi tutto l'articolo




ALTRE NOTIZIE





SITI PARTNER

































Dopo la diffida inoltrata all’Assessorato Regionale al territorio ed Ambiente, sul mancato rilascio, nei termini prescritti, del rinnovo dell’autorizzazione alle emissioni in atmosfera della distilleria Bertolino, ieri, i rappresentanti del cartello di associazioni, movimenti e gruppi consiliari autori dell’iniziativa, sono stati ricevuti dal Dirigente della seconda sezione del Dipartimento regionale Ambiente Gaetano Capilli. L’incontro ha dato seguito alla richiesta ufficiale degli atti e alla diffida inviata agli organi regionali da : Circolo Legambiente, Movimento 5 stelle, Osservatorio per lo sviluppo e la legalità, Rifondazione Comunista e dai gruppi consiliari Cambiamo …

E’ tornato in libertà Marcello Pontearso, operaio di 58 anni originario di Borgetto. Pregiudicato per spaccio di stupefacenti e detenzione illegale di armi, Pontearso si trovava ai domiciliari dall’estate scorsa e ieri la terza sezione della Corte d’Appello lo ha condannato a dieci mesi in continuazione con un’altra pena, che però l’imputato ha già scontato e perciò che è tornato in libertà. Per Marcello Ponterso, difeso dall’avvocato Luciano Maria Sarpi, è caduta l’accusa di avere avuto una sorta di fabbrica di armi nelle campagne tra Partinico e Borgetto. Nel …

Dai domiciliari al carcere, il passo è stato breve per Vlad Vasile 51 anni rumeno residente a Borgetto, accusato di perseguitare l’ex convivente, sua connazionale che lavora come badante proprio a Borgetto. L’uomo in sei mesi è stato arrestato già tre volte, sempre nell’ambito della stessa inchiesta per stalking. Due volte è stato denunciato dalla sua ex convivente ed era finito in manette, mentre la terza volta sono stati i carabinieri di Partinico a denunciarlo per aver violato gli obblighi della detenzione domiciliare. Vlad Vasile, non si sarebbe mai rassegnato …

Per le donne vittime di violenza e i minori maltrattati nasce in Sicilia il “Codice Rosa” per intervenire in maniera indistinta e immediata nei casi di violenza che arrivano al Pronto Soccorso degli Ospedali dell’Isola. L’assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, ha emanato una specifica direttiva, pubblicata sul sito dell’Assessorato, per estendere in tutto il territorio regionale le procedure di coordinamento tra personale sanitario specializzato e la Procura competente per territorio. Il programma Codice Rosa, già attivo a Ragusa con una task force dedicata per prestare immediate cure mediche e …

Pubblicata la graduatoria del progetto “Cometa” che riguarda il servizio di accompagnamento al lavoro di persone con disagio sociale, residenti nel Comune di Castellammare del Golfo. Sedici nello specifico i soggetti coinvolti, selezionati in base al reddito del nucleo familiare, così come previsto dal bando, ed a parità di punteggio la priorità riguarda i più giovani. L’elenco degli ammessi è stato curato dall’assessorato ai Servizi Sociali guidato da Salvo Bologna. La graduatoria rientra nel piano di zona del Distretto 55. L’indennità spettante ad ogni cittadino rientrante nella graduatoria è di …

Sono i “Galantuomini” a portare a spalla l’urna vitrea del Cristo Morto a Montelepre che è preceduta da tutte le confraternite religiose, dal clero e dalle autorità ed è seguita dalla Madonna Addolorata che viene invece portata a spalla dal ceto delle maestranze. Nel giorno del Venerdì Santo, le note delle toccanti marce funebri eseguite dalla Banda Musicale Amadeus di Montelepre hanno accompagnato l’antica processione accompagnata per le vie del paese dai fedeli in preghiera e con le candele accese. A Borgetto invece, “l’annacata” del Cristo Morto è scandita dalle …